Modalità di accesso agli incentivi delle Ristrutturazioni edilizie

Nella revisione della normativa sono state recentemente modificate e semplificate le procedure per l’accesso alle detrazioni.

Sono stati soppressi, dal 2011, gli obblighi di dichiarare l’inizio lavori all’Agenzia delle Entrate e quello di indicare in forma distinta nella fattura i costi di manodopera.

In sintesi, attualmente, per beneficiare della detrazione fiscale è sufficiente indicare nella dichiarazione dei redditi i dati catastali identificativi dell’immobile e, se i lavori sono effettuati dal detentore, gli estremi di registrazione dell’atto che ne costituisce il titolo.

Il contribuente che usufruisce della detrazione deve conservare ed eventualmente esibire in caso di richiesta i seguenti documenti:

  • fatture comprovanti le spese sostenute;
  • ricevute dei bonifici effettuati relativi alle spese;
  • domanda di accatastamento (se l’immobile non è ancora censito);
  • ricevute di pagamento dell’ICI, se dovuta;
  • delibera assembleare di approvazione dell’esecuzione dei lavori (per gli interventi su parti comuni di edifici residenziali);
  • dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà in cui indicare la data di inizio dei lavori e attestare che gli interventi realizzati rientrano tra quelli agevolabili;
  • nel caso di installazione di un cantiere di lavoro, la comunicazione all’Azienda Sanitaria Locale circa l’allestimento del cantiere (da redigere in accordo con l’impresa esecutrice dei lavori).

Per gli interventi realizzati sulle parti comuni degli edifici condominiali, il beneficiario può anche utilizzare una certificazione rilasciata dall’amministratore del condominio, nella quale lo stesso attesti di avere adempiuto a tutti gli obblighi previsti e indichi la somma di cui il contribuente può tenere conto ai fini della detrazione.

Per tutti gli approfondimenti e dettagli circa la detrazione fiscale per le ristrutturazioni edilizie, è disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate la guida “Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali”, aggiornata al giugno 2013.

 

vuoi-approfondire

 

Indice argomenti Ristrutturazioni edilizie